L’altra semifinale tra la Croazia e l’Inghilterra è stata appassionante. Soprattutto per la tensione che vivevano i giocatori in campo, trasmessa anche al pubblico. Abbiamo visto con passione le azioni che le due squadre, in alternanza, provavano ad avvicinarsi alla porta avversaria. Ci sono stati anche errori negli sviluppi offensivi, tuttavia le reti che sono state segnate hanno colpito per la qualità nell’esecuzione. La punizione che Trippier ha messo a segno, portando avanti l’Inghilterra è stata di ottima fattura anche se forse il portiere avversario non era ben piazzato. Fatto strano visto l’ottimo rendimento tenuto nel corso di tutto l’incontro. La Croazia, però, non ha mai ricominciato a recuperare lo svantaggio. Così prima Perisic e poi Mandzukic hanno spinto con due intuizioni eccezionali, la Croazia alla sua prima finale. Proprio quando tutti pensavano alla terza volta in cui avrebbero affrontato i calci di rigore. Infatti il goal decisivo è stato segnato proprio ai supplementari. Mi sembra ora di poter sottolineare il merito dei Croati che si sono dimostrati superiori agli inglesi che pure non hanno mai rinunciato. Ma hanno trovato una squadra ben organizzata che ha respinto tutti gli attacchi finali. Ora siamo in attesa della finale. Chissà se la Francia sarà soddisfatta di incontrare la Croazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *